dettaglio libro selezionato

Scioglimento dei comuni per mafia

Caterina Provenzano

Scioglimento dei comuni per mafia

Quando lo Stato sequestra democrazia e libertà

anno 2016, 136 pagine, ISBN 978-88-7351-965-2
collana: FUORI COLLANA

Un’esperienza paradossale e incongruente, quella che ha vissuto Gioia Tauro al tempo del suo sequestro statale. Una sconfitta sul piano sociale, civile e umano. Sarebbe stato meglio se il sindaco di Gioia Tauro fosse stato dichiarato “colpevole”, con tanto di prove e controprove. Si sarebbe formata una coscienza critica e non solidale della cittadinanza nei suoi confronti. Lo Stato avrebbe visto giusto e la democrazia sarebbe ritornata sui suoi passi, sarebbe cresciuta, non si sarebbe trovata smarrita di fronte a un tale evento, con anni di stallo e di immobilismo. Sarebbe stato meglio se fosse stato condannato. Sì, sarebbe stato meglio. Lo Stato avrebbe giustificato il sequestro estorsivo ai danni di una città; mentre ci si è ritrovati con un rilascio del sequestrato – o, se vogliamo, della sequestrata democrazia –, totalmente vinto dalla miseria carceraria che lo ha condannato ancor prima di giudicarlo. Il Sindaco Dal Torrione è stato sequestrato, così anche Gioia Tauro, che da paese in cerca di una sorta di riscatto sociale è divenuto un paese fantasma. Sono stati gli anni in cui pareva che la cittadina non avesse più ragione di esistere, tanto era abbandonata a se stessa. La commissione straordinaria ha fatto quello che ha potuto, ma senza un programma e senza budget economico è difficile che le sorti di un paese vengano risollevate.

aggiungi al carrello

10,00


l'autore

Caterina Provenzano

Caterina Provenzano è giornalista e collabora per le pagine di quotidiani e riviste sia regionali che nazionali. Per molti anni è stata corrispondente dalla Piana di Gioia Tauro per il Quotidiano della Calabria per la cronaca e la politica. È direttore responsabile del periodico «Agire Sociale News» e dirige il Centro di Cultura per l’Educazione Permanente UNLA di Paola (CS). Ha pubblicato, tra l’altro, “Giovanni Vidari. Dal Criticismo neokantiano al progetto di civiltà” (Rubbettino, 2008); “Il sarto delle foglie” (Rubbettino, 2009); “L’opera letteraria di Attilio Romano fra simboli elegiaci e impegno civile” (Editoriale Progetto Duemila, 2010). È docente di Lettere ed è stata presidente dell’ADIC, l’Associazione delle Donne Insegnanti Calabresi.

altre proposte

Reggio Calabria

8,00

aggiungi al carrello

Stupor Stupri

Stupor Stupri

Domenico Loddo

10,00

aggiungi al carrello

Le vittime di Giovanni Calvino

Le vittime di Giovanni Calvino

Vincenzo Villella

24,00

aggiungi al carrello

Come un equilibrista sul filo

Come un equilibrista sul filo

Elisabetta Felletti

14,00

aggiungi al carrello

Vista mare e altri sogni

Vista mare e altri sogni

Mario Alberti

10,00

aggiungi al carrello

Le mie poesie

Le mie poesie

Ivano Barbaro

15,00

aggiungi al carrello

Corso di filosofia per principianti. Lezioni stravaganti

Corso di filosofia per principianti. Lezioni ...

Sandro Borgia

16,00

aggiungi al carrello

Incroci di sguardi

Incroci di sguardi

Salvatore Speziale

18,00

aggiungi al carrello

Il Museo prima del Museo

Il Museo prima del Museo

Margherita Corrado

30,00

aggiungi al carrello

il Rosa, il Porpora e l'Amaranto

il Rosa, il Porpora e l'Amaranto

Filippo Ambroggio

16,00

aggiungi al carrello

Il sentiero dell'umiltà

Il sentiero dell'umiltà

Paolo Neri

10,00

aggiungi al carrello

Scorro

10,00

aggiungi al carrello