dettaglio libro selezionato

Cinquanta lettere a Mario La Cava

Domenico Zappone (a cura di Santino Salerno)

Cinquanta lettere a Mario La Cava

anno 2019, 152 pagine, ISBN 978-88-8238-126-4
collana: I TEMPI DELLA STORIA

Le “Cinquanta lettere” che il giornalista Domenico Zappone (Palmi 1911 – 1976) destinò a Mario La Cava, provengono dall’archivio dello scrittore di Bovalino dove il figlio Rocco custodisce il vasto patrimonio documentale del padre.
Scritte in un arco di tempo che va dal 1950 al 1976, le lettere qui pubblicate rivelano il clima di cordialità che anima il rapporto tra i due intellettuali affratellati da una medesima passione: la scrittura; e danno conto, altresì, di una vicenda culturale ed umana che per molti tratti li accomuna nel difficile e tormentato rapporto con editori, direttori, redattori di riviste e giornali, ma anche in quelle che sono le difficoltà familiari e della vita quotidiana. Inoltre, queste lettere evidenziano inequivocabilmente la condizione di isolamento degli intellettuali meridionali che, lontani dal dinamismo culturale centro – urbano, pagano con un surplus di fatica lo svantaggio della perifericità che, fatalmente, trasforma il già difficile mestiere di scrivere, nel più difficile mestiere di vivere.

aggiungi al carrello

12,00


l'autore

Domenico Zappone (a cura di Santino Salerno)

Santino Salerno è nato a Palmi dove ha conseguito il diploma di maturità classica. Laureato in Filosofia, ha insegnato in Emilia Romagna e in Calabria. Giornalista pubblicista dal 1985, ha diretto giornali e riviste a carattere culturale e ha collaborato e collabora con riviste letterarie regionali e nazionali. Ha scritto e curato pubblicazioni su Leonida Répaci, Domenico Zappone, Vincenzo Talarico, Domenico Antonio Cardone, Francesco Serrao ed altri autori. Per l’editore Rubbettino ha diretto la pubblicazione dell’opera omnia di L. Répaci e ha redatto la voce “L. Répaci” per l’83° volume del DBI dell’Enciclopedia Treccani. Per Città del Sole ha curato “Un gambero Rosso. Note autobiografiche di un meridionalista senza conversione”, e “Scritti sparsi di un meridionalista critico militante”, di Pasquino Crupi. È componente delle giurie dei premi letterari “Palmi”, “Vincenzo Padula” e della Commissione del premio “Mario La Cava”: Fa parte, inoltre, dei Comitati scientifici costituiti per lo studio e la valorizzazione delle opere di Lorenzo Calogero e Saverio Strati. Dal 1994 al 2002, con una breve interruzione, è stato assessore alla Cultura del Comune di Palmi.

altre proposte

Microstorie della mia Reggio

Microstorie della mia Reggio

Fortunato Aloi

7,00

aggiungi al carrello

Il forestiero

Il forestiero

Lucio Pasquale

10,00

aggiungi al carrello

La popolazione invisibile

La popolazione invisibile

Vittoria Butera

12,00

aggiungi al carrello

Parole del Sud

Parole del Sud

Giuseppe Gangemi

10,00

aggiungi al carrello

Lessico lirico

Lessico lirico

Enrico Costa

14,00

aggiungi al carrello

Ritrovarsi in quel di Arangea

Ritrovarsi in quel di Arangea

Pasqualina Gessone

14,00

aggiungi al carrello

Come nasce uno scrittore

Come nasce uno scrittore

Gianni Carteri

14,00

aggiungi al carrello

Cola Ierofani

Cola Ierofani

Giuseppe Tripodi

18,00

aggiungi al carrello

Islam tra pace e guerra

Islam tra pace e guerra

Antonella Colonna Vilasi

12,00

aggiungi al carrello

Vittorio Butera

Vittorio Butera

Rosanna De Luca

20,00

aggiungi al carrello

Fiori di vita

Fiori di vita

Paola Canale

26,00

aggiungi al carrello

I giorni della montagna bruna

I giorni della montagna bruna

Maria Gargotta

14,00

aggiungi al carrello